la Semantica del Verbo
i Momenti dell'Azione

testo - pag.1

L'ultimo viaggio e la morte di Gesualdo

Questo brano è tratto dall'ultimo capitolo parte IV del romanzo di G. Verga "Mastro don Gesualdo" in cui viene descritta la disperazione di Gesualdo nell'osservare la vita parassitaria della servitù. Si assiste inoltre, all'ultimo colloquio con la figlia del protagonista Isabella e alla sua morte desolata

Don Gesualdo non rispondeva; continuava a sbuffare supino. Il servitore tolse il paralume, per vederlo in faccia. Allora si fregò bene gli occhi, e la voglia di andare a dormire gli andò via a un tratto. - Ohi! ohi! Che facciamo adesso? - babettò grattandosi il capo. Stette un momento a guardarlo così, col lume in mano, pensando se era meglio aspettare un po', o scendere subito a svegliare la padrona e mettere la casa sottosopra. Don Gesualdo intanto andavasi calmando, col respiro più corto, preso da un tremito, facendo solo di tanto in tanto qualche boccaccia, cogli occhi sempre fissi e spalancati. A un tratto s'irrigidì e si chetò del tutto. La finestra cominciava a imbiancare

Mastro don Gesualdo, di G. Verdi

(prof. Chiodi)


lessico - pag.1

sbuffare (v.) = emettere con forza l’aria dalle froge, con riferimento a cavalli. Per estensione, con riferimento a persone, espirare con forza l’aria gonfiando le gote e tenendo la bocca socchiusa

tremito (n.) = serie di rapidi sussulti che agitano il corpo o parte di esso, come fenomeno di natura fisiologica o patologica

chetare (v.) = tranquillizzare, acquietare

imbiancare (v.) = rendere bianco.  Per estensione, rischiarare, illuminare

(prof. Chiodi)


guida - pag.1

- L'obiettivo di questa lezione è di spiegare che, attraverso l'utilizzo di verbi fraseologici, è possibile descrivere la stessa azione in diversi momenti di svolgimento

- I verbi fraseologici designano una fase del processo verbale, indicando i diversi momenti dell'azione

  • stare per, apprestarsi a... = subito/prima
  • iniziare, avviarsi... = avvio
  • continuare, insistere... = perdurare
  • stare + gerundio... = durante
  • finire, smettere... = fine

Es.: Luca inizia a studiare tra poco; Luca continua a studiare; Luca sta studiando

Nelle tre frasi il verbo è lo stesso, dunque l'azione è quella del mangiare, descritta però in diversi momenti di svolgimento

- Invitare gli studenti ad individuare nel testo di riferimento, almeno un verbo fraseologico e discutere dunque, sul momento di realizzazione dell'azione

- Conclusioni: la lingua italiana, attraverso l'utilizzo dei verbi fraseologici, permette di dare diverse sfumature temporali all'azione espressa dal verbo

(prof. Chiodi)


teoria - pag.1

I cosiddetti verbi fraseologici precisano una particolare modalità tempo-aspettuale, ovvero la linea temporale dell'azione. Essi designano una fase del processo verbale, indicando i diversi momenti dell'azione ovvero: subito/prima, avvio, durante, perdurare, interrompere, finire. Es.:

  • Paolo sta per mangiare una pizza
  • Paolo iniza a mangiare una pizza
  • Paolo sta mangiando una pizza
  • Paolo continua a mangiare una pizza
  • Paolo smette di mangiare una pizza
  • Paolo ha finito di mangiare una pizza

La stessa azione è indicata in diversi momenti di svolgimento

(prof. Chiodi)


esercizi - pag.1

1) Componi delle frasi scritte utilizzando i verbi fraseologici e indicando i diversi momenti di svolgimento dell'azione

2) Scegli un testo di antologia insieme alla tua insegnante e cerca i verbi fraseologici

3) Usa questi tre verbi per comporre delle frasi scritte nei diversi momenti di svolgimento dell'azione (subito/prima, avvio, perdurare, durante, fine): 

  • studiare
  • leggere
  • correre

(prof. Chiodi)