Proposizione Causale

1. Significato

La proposizione subordinata causale indica la causa o la ragione per cui si compie l'azione o si verifica la situazione espressa nella reggente. Per esempio:

Enrico non esce perché è stanco.

Come potete vedere dalla frase, la subordinata perché è stanco esprime il motivo per cui avviene ciò che è detto nella reggente: che Enrico non esce.

La proposizione causale può avere forma esplicita e forma implicita.

2. Forma Esplicita

La subordinata casuale esplicita è introdotta da semplici congiunzioni, per esempio perché, poiché, giacchè, ed ha generalmente il verbo al modo Indicativo. Nel caso in cui la circostanza sia presentata in forma ipotetica, il verbo della subordinata viene messo al modo Congiuntivo o al modo Condizionale.

COSTRUZIONE
congiunzione proposizione subordinata
Causale
perché
poiché
giacchè
...
verbo al modo INDICATIVO
verbo al modo CONGIUNTIVO
(nel caso in cui la circostanza sia presentata in forma ipotetica)
verbo al modo CONDIZIONALE
(nel caso in cui la circostanza sia presentata in forma ipotetica)

Qualche esempio:

  • Enrico è arrivato oggi dato che le lezioni erano finite
  • Enrico continuava a parlare, perché non mi addormentassi mentre guidavo (forma ipotetica)
  • Enrico è sempre a spasso, giacchè a casa da solo si annoierebbe (forma ipotetica)

dove la struttura del periodo è:

REGGENTE + congiunzione + CAUSALE

Notate che la subordinata casuale esplicita può essere introdotta anche da locuzioni congiuntive come per il fatto che, in quanto che, in quanto, dato che.

3. Forma Implicita

La subordinata causale implicita non necessita di alcuna congiunzione quando il verbo al modo Gerundio, il Participio Passato, mentre è introdotto da una preposizione come per, di a se il verbo è all'Infinito.

COSTRUZIONE
congiunzione proposizione subordinata
- verbo al modo GERUNDIO
verbo al modo PARTICIPIO PASSATO
per
di
a
...
verbo al modo INFINITO

Nelle causali implicite il soggetto della subordinata è lo stesso soggetto della principale, perché il verbo della subordinata che è al modo Gerundio non ha una persona di coniugazione.

Qualche esempio:

  • ridendo (sogg.: tu), mi innervosisci
  • aiutandomi (sogg.: egli), mi fa risparmiare un sacco di tempo
  • finito di andare a spasso (sogg.: Enrico), Enrico dovrebbe studiare

Se nelle causali implicite il soggetto della subordinata è diverso dal soggetto della principale, allora deve necessariamente esssere espresso:

  • ridendo tutti i miei amici, mi innervosisco
  • aiutandomi Enrico, ho risparmiato un sacco di tempo
  • per avere superato l'esame, Enrico ha fatto una grande festa

dove la struttura del periodo degli esempi è:

CAUSALE, REGGENTE