la Morfologia dell'Avverbio
Grado Superlativo Assoluto

testo - pag.2

Il piccolo principe non rispose.

"Mi fai pena, tu così debole, su questa Terra di granito. Potrò aiutarti un giorno

se rimpiangerai troppo il tuo pianeta. Posso...."

"Oh! ho capito benissimo", disse il piccolo principe,

"ma perchè parli sempre per enigmi?"

"Li risolvo tutti", disse il serpente.

(prof. Verdona)


lessico - pag.2

Enigma: è un modo di esprimersi poco comprensibile che nasconde

un concetto o un consiglio da indovinare.

(prof. Verdona)


guida - pag.1

- Lo scopo di questa lezione è di spiegare il superlativo assoluto dell'avverbio

- Come per gli aggettivi, anche per gli avverbi è possibile formare il grado superlativo. Es.: Luca ha lavorato onestissimamente; devo sbrigare urgentissimamente questa commissione; Luisa è arrivata parecchio tardi

I superlativi degli avverbi utilizzati nelle frasi precedenti sono: onestissimamente, urgentissimamente, parecchio tardi

- Proviamo a riscrivere queste frasi utilizzando il grado positivo dell'avverbio: Luca ha lavorato onestamente; devo sbrigare urgentemente questa commissione; Luisa è arrivata tardi. Che impressione hai? Le frasi con l'avverbio al grado positivo non hanno la stessa enfasi e la stessa forza espressiva presente nelle frasi con il superlativo assoluto degli avverbi

- Conclusioni: quando si vuole sottolineare ed enfatizzare il significato di un avverbio, un modo per farlo è utilizzare il superlativo

(prof. Chiodi)


teoria - pag.1

Analogamente agli aggettivi, anche gli avverbi hanno il superlativo assoluto.

Il superlativo assoluto si può formare aggiungendo il suffisso -issimo/a e poi -mente

- intelligente  intelligentissimo  intelligentissimamente

- onesto  onestissimo  onestissimamente

Oppure si forma aggiungendo prima dell'avverbio, un altro avverbio come: assai, molto, infinitamente, parecchio. 

(prof. Verdona)


esercizi - pag.1

1) Individuare in un brano di antologia a scelta i superlativi assoluti degli avverbi

2) "Onestamente, amorevolmente, diligentemente, attentamente": fai il superlativo assoluto di questi avverbi

3) Che differenza c'è tra queste frasi?

  • Paolo correva più velocemente di Carlo; Paolo correva molto velocemente
  • Luisa ascoltava la lezione più attentamente di Carla; Luisa ascoltava la lezione assai attentamente

(prof. Chiodi)