la Morfologia dell'Interiezione
Locuzioni Interiettive

testo - pag.1

PINOCCHIO

— O la borsa o la vita! —  
Pinocchio non potendo rispondere con le parole, a motivo delle monete che aveva in bocca, fece mille salamelecchi e mille pantomime, per dare ad intendere a quei due incappati, di cui si vedevano soltanto gli occhi attraverso i buchi dei sacchi, che lui era un povero burattino e che non aveva in tasca nemmeno un centesimo falso.
— Via, via! Meno ciarle e fuori i denari! — gridarono minacciosamente i due briganti.
E il burattino fece col capo e colle mani un segno, come dire: «Non ne ho».
— Metti fuori i denari o sei morto — disse l'assassino piú alto di statura.
— Morto! — ripeté l'altro.
— E dopo ammazzato te, ammazzeremo anche tuo padre!
— Anche tuo padre!
— No, no, no, il mio povero babbo no! — gridò Pinocchio con accento disperato: ma nel gridare cosí, gli zecchini gli sonarono in bocca.
— Ah furfante! dunque i danari te li sei nascosti sotto la lingua? Sputali subito! —
E Pinocchio, duro!
— Ah! tu fai il sordo? Aspetta un po', ché penseremo noi a farteli sputare! —
Difatti uno di loro afferrò il burattino per la punta del naso e quell'altro lo prese per la bazza, e lí cominciarono a tirare screanzatamente uno per in qua e l'altro per in là, tanto da costringerlo a spalancare la bocca: ma non ci fu verso. La bocca del burattino pareva inchiodata e ribadita.

da: "Le avventure di Pinocchio" di C. Collodi

(proff. Galeotti e Vecchi)


lessico - pag.1

a motivo delle = per colpa delle, a causa delle

salamelecchi = complimenti, convenevoli

pantomime = messinscea, spesso fatta alle spalle di un ospite,  per commuovere,  ingannare o esortare qualcuno

briganti = delinquenti, farabutti, malfattori

sonarono = risuonarono, tintinnarono

bazza = mento, quando è lungo e sporgente (se però fai una ricerca nel "Dizionario Slang – Bologna in parole e numeri" del giornalista Fernando Pellerano, scopri che a Bologna questa parola ha un significato completamente diverso: buona occasione, colpo fortunato, situazione di benessere, e simili)

screanzatamente = senza creanza, senza riguardo; screanzato lo dici ad una persona che non conosce le buone maniere o che, se le conosce, non ne ha rispetto; lo dici ad un maleducato

inchiodata e ribadita = inchiodata e ben fissata

(proff. Galeotti e Vecchi)


guida - pag.1

Nelle pagine "Testo" della sezione INTERIEZIONE trovi alcuni brani presi da uno dei romanzi di letteratura per ragazzi più famosi al mondo: "Le avventure di Pinocchio" di Carlo Collodi, pseudonimo di Carlo Lorenzini

Sulla lingua

- cerca le espressioni tipiche del toscano che trovi nel romanzo e confrontale con quelle di altri dialetti o dell'italiano (babbo invece di papà)

- cerca le parole (nomi, verbi, aggettivi) o le espressioni e i modi di dire che non sono più usati o che lo sono poco, perché caduti in disuso e a volte usciti addirittura dal vocabolario corrente, per dare spazio ad espressioni più nuove

- trova i modi di dire, tutt'ora in uso, nati dal romanzo (es.: quelli mi sembrano il gatto e la volpe per indicare un duo di imbroglioni)

 - un altro grande scrittore italiano quasi contemporaneo a Collodi ha usato il toscano per scrivere il suo romanzo e ha definito il lavoro di revisione linguistica del libro "Risciacquo dei panno in Arno". Sai di quale autore si tratta e di quale opera?

- un altro grande scrittore italiano quasi contemporaneo a Collodi ha usato il toscono per scrivere il suo romanzo e ha definito il lavoro di revisione linguistica del proprio libro "Risciacquo dei panni in Arno". Sai di quale autore si tratta e di quale opera? 

Sulla struttura

- Pinocchio è considerato una storia fantastica, una storia umoristica, ma anche una favola; trova gli elementi caratteristici di ciascun tipo di testo e confrontali 

- puoi cercare il significato pedagogico del libro, ossia capire quale insegnamento morale voleva trasmettere l'autore quando lo ha pubblicato nel lontano 1881 (in volume nel 1883)

- puoi discutere con i tuoi compagni sulla validità attuale di tale morale

Sul contenuto

Pinocchio è la storia di un percorso di crescita del protagonista, da burattino a bambino, una sorta di romanzo di formazione

- puoi discutere coi tuoi compagni della difficoltà del crescere

- puoi confrontare questo libro con altri romanzi di formazione via via più moderni come "Il giovane Holden" (J. D. Salinger, 1951) o "Jack Frusciante è uscito dal gruppo" (Enrico Brizzi, 1994)

(proff. Galeotti e Vecchi)


teoria - pag.1

In base alla forma, le interiezioni si dividono in:

locuzioni interiettive o esclamative, se le vedi costituite da gruppi di parole o brevi frasi, che comunque usi come esclamazioni

(mio Dio!, per carità!, ma fammi il piacere!, per amor del cielo!, porca miseria!, povero me!, al fuoco!, al ladro!).

(proff. Galeotti e Vecchi)


esercizi - pag.1

ESERCIZIO 1

Inventa almeno dieci frasi con delle locuzioni interiettive.

Puoi corredare le frasi di disegni.

(proff. Galeotti e Vecchi)


esercizi - pag.2

 ESERCIZIO 2

Raccogli una serie di fotografie o di immagini e commentale usando le locuzioni interiettive.

(proff. Galeotti e Vecchi)