la Semantica della Preposizione
Sovrapposizione

testo - pag.1

Martedì

Ho messo un ramoscello secco sulla terra e ho cercato di farci dentro un buco usandone un altro, volevo realizzare un mio piccolo piano ma immediatamente mi sono presa uno spavento terribile.

Dal buco si è alzata una pellicola bluastra, trasparente e sottile, ho lasciato cadere tutto e sono scappata. Ho pensato fosse uno spirito e mi sono presa una paura! Poi mi sono guardata alle spalle e lo spirito non mi seguiva; allora mi sono appoggiata a una roccia per riposarmi della corsa, ansimavo e mi tremavano le gambe; ho aspettato che le gambe e le braccia smettessero di tremarmi e ridiventassero salde. Poi, muovendomi cautamente, sono lentamente tornata carponi verso il punto da cui ero fuggita, mi guardavo intorno con circospezione, pronta a scappare se fosse stato il caso; e quando sono stata di nuovo vicina ho spiato da dietro un cespuglio di rose, dopo averne separato i rami - speravo che l'uomo fosse nei paraggi, perché avevo un'aria deliziosamente astuta e graziosa - ma lo spirito era scomparso. Mi sono avvicinata e ecco che nel buco si raccoglieva un briciolo di polvere finissima e rosa. Ci ho messo dentro il dito perché volevo sentirne la consistenza e ho gridato "ahi!", poi l'ho tirato fuori. È stato un dolore lacerante. Mi sono messa il dito in bocca; dopo, tra gemiti e saltelli, prima su un piede poi sull'altro, sono riuscita in un attimo ad alleviare la sofferenza; allora ho provato una grande curiosità e ho cominciato a esaminare il tutto.

Mi incuriosiva sapere che cosa fosse la polvere rosa.

All'improvviso me ne è venuto in mente il nome, anche se non l'avevo mai sentito prima di allora.

Era FUOCO! Ne ero certa più di qualsiasi altra cosa al mondo! Per questo, senza esitare gli diedi quel nome - fuoco.

Avevo creato qualcosa che prima non esisteva; alle ricchezze immense del mondo avevo aggiunto qualcosa di nuovo; nel rendermene conto ho sentito orgoglio per l'impresa compiuta e sono stata sul punto di mettermi a correre per cercarlo, per raccontarglielo, nella speranza di salire nella sua stima - ma ci ho pensato su e non l'ho fatto. No - non l'avrebbe interessato. Mi avrebbe chiesto a cosa mai potesse servire e come avrei potuto rispondergli? 

 da "Il diario di Eva", di M. Twain

(proff. Galeotti e Vecchi)


lessico - pag.1

pellicola = strato sottile di qualcosa, una membrana

ansimavo = respiravo con difficoltà, con affanno

cautamente = con grande attenzione

con circospezione = con prudenza e cautela, dopo un'attenta valutazione della situazione

nei paraggi = nei pressi, nelle vicinanze, vicino

lacerante = fortissimo

gemiti = lamenti

alleviare = diminuire, alleggerire, far passare

(proff. Galeotti e Vecchi)


guida - pag.1

Dal testo alla teoria

Puoi usare il brano per riconoscere, distinguere e classificare i vari tipi di preposizioni

Oltre il testo

Puoi usare il brano per discutere con i tuoi compagni sulle discriminazioni e i pregiudizi di genere, cioè sulle differenze uomo donna, sia in modo ironico come fa l'autore, sia legandole alla realtà del mondo di oggi e dei paesi di provenienza degli alunni della tua classe

(proff. Galeotti e Vecchi)


teoria - pag.1

SU (sovrapposizione)

È la preposizione che indica principalmente la sovrapposizione, ma fai attenzione al contesto della frase perché il suo significato dipende da questo

La usi per:

  • dare origine alle preposizioni articolate
  • collegare due parole e introdurre alcuni tipi di complementi indiretti (argomento, stato in luogo, moto a luogo, tempo, età, modo)

Esempi: secondo la leggenda, Romolo ha fondato Roma sul colle Palatino (preposizione articolata)

            mio nonno portava il cappello sulle ventitrè (c. di modo) 

(proff. Galeotti e Vecchi)


esercizi - pag.1

ESERCIZIO 1

Ti forniamo una lista di complementi che possono essere introdotti dalla preposizione SU, per ognuno di essi scrivi quattro frasi di esempio:

  • Argomento
  • Stato in luogo
  • Moto a luogo
  • Tempo
  • Età

(proff. Galeotti e Vecchi)


esercizi - pag.2

ESERCIZIO 2

Partendo dalla discussione che ti abbiamo suggerito alla pagina Guida, riporta le tue riflessioni in un testo scritto cercando di usare almeno 10 volte la preposizione SU.

(proff. Galeotti e Vecchi)