la Semantica della Preposizione
Subordinazione di Sostantivi e Pronomi

testo - pag.1

Dal diario di Eva. Dopo la caduta

Se ci ripenso, il Paradiso Terrestre mi sembra un sogno. Era bello, più che bello, era un incanto; e ora l'ho perso, e non lo rivedrò più.

Ho perso il Paradiso Terrestre, ma ho trovato LUI e ne sono felice. Mi ama con tutte le sue forze; io lo amo con tutta l'intensità della mia natura appassionata, e questa, credo, è una caratteristica della mia giovane età e del mio sesso. Se mi domando perché lo amo, scopro di non saperlo e non mi importa un gran che; per questo credo che il mio genere di amore non sia il prodotto di ragionamenti e statistiche, come l'amore che uno prova per i rettili e gli animali. Penso che sia proprio così. Certi uccelli li amo per il loro canto; ma Adamo non lo amo per come canta - no, proprio no; anzi, più canta e meno riesco ad accettare che lo faccia. E tuttavia gli chiedo di farlo, perché vorrei imparare ad amare tutto quello che lo interessa. Sono sicura che ce la farò perché all'inizio non potevo sopportarlo, ma adesso sì.

Fa venire la pelle d'oca, ma non importa; posso benissimo abituarmici.

da "Il diario di Eva", di M. Twain

(proff. Galeotti e Vecchi)


lessico - pag.1

Paradiso Terrestre = il mondo ultraterreno dove, secondo la religione cristiana, vanno le persone buone

incanto = una cosa meravigliosa, unica, irripetibile

appassionata = che prova dei sentimenti molto forti, molto intensi

(proff. Galeotti e Vecchi)


guida - pag.1

Dal testo alla teoria

A seconda della preposizione che trovi davanti ai nomi (o ai pronomi), le frasi possono cambiare di significato: usa il brano per cercare altre possibili combinazioni di nomi e preposizioni

Esempio: vado alla festa con Gianni = in compagnia di Gianni

Esempio: vado alla festa di Gianni = alla festa organizzata per il compleanno di Gianni

Oltre il testo

Puoi usare il brano per discutere con i tuoi compagni sulle discriminazioni e i pregiudizi di genere, cioè sulle differenze uomo donna, sia in modo ironico come fa l'autore, sia legandole alla realtà del mondo di oggi e dei paesi di provenienza dei tuoi compagni di classe

Puoi usarlo per approfondire il significato e il valore delle metafore e/o dei proverbi o modi di dire che conosci e che sono relativi agli uomini e alle donne (ad es.: donna al volante, pericolo costante; l'uomo propone e la donna dispone)

A proposito di proverbi, puoi leggere quanto viene detto sull'argomento consultando la pagina dell'Esperanto che trovi al link indicato in calce alla pagina.

(proff. Galeotti e Vecchi)


teoria - pag.1

Quando usi le preposizioni per collegare le parole all'interno di una stessa frase, esse ti servono per introdurre e quindi per riconoscere i complementi indiretti

Esempio:  vado a casa (moto a luogo) di Lucia (specificazione) con l'autobus (mezzo) per i compiti (fine) 

               ho dato le matite a Luca (termine) che con quelle (mezzo) ha colorato il disegno 

Ricorda: questo NON VALE per soggetto, complemento oggetto e complementi predicativi che non sono MAI introdotti dalle preposizioni

Esempio: i bambini (soggetto, senza preposizione) mangiano le caramelle (complemento oggetto, senza preposizione)

               Josè è stato eletto capoclasse (complemento predicativo del soggetto, senza preposizione)

Ricorda: l'articolo partitivo NON È una preposizione articolata, anche se ne ha la forma

Esempio: dei bambini (soggetto) mangiano delle caramelle (complemento oggetto)

 

(proff. Galeotti e Vecchi)


esercizi - pag.1

ESERCIZIO 1

Usa il brano alla pagina "Testo" per riconoscere, distinguere e classificare i vari tipi di preposizione:

Preposizioni proprie semplici 
Preposizioni proprie articolate
Preposizioni improprie
Locuzioni prepositive

 

 

 

 
 
 

(proff. Galeotti e Vecchi)


esercizi - pag.2

ESERCIZIO 2

Riscrivi il seguente testo inserendo le preposizioni semplici o articolate che ritieni opportune:

Una scena ............. dramma prevede che uno ............. attori bruci la lettera ............. donna ............. cuore e la getti ............. cestino. ............. quel punto entra ............. scena la protagonista che deve dire: "C'è odore ............. bruciato!"

È la sera ............. prima, ............. un tuffo ............. cuore l'attore, già ............. scena, si accorge ............. aver disgraziatamente dimenticato l'accendino ............. quale doveva bruciare la lettera. Decide pertanto ............. risolvere la situazione strappandola ............. cento pezzetti.

La protagonista entra ............. scena ed esclama senza scomporsi: "C'è odore ............. strappato!" 

(proff. Galeotti e Vecchi)