Strumentali
Funzione

testo - pag.1

Nunzia e la superstizione

Nunzia non si capacita di come i giovani d'oggi siano impazienti. Vogliono tutto e subito. Ai suoi tempi non era così, no. I traguardi si raggiungevano col sangue e col sudore, senza pretendere di bruciare le tappe, e i successi si assaporavano con soddisfazione, asciugandosi le tempie e ringraziando Iddio della fatica. Vorrebbe tornare a casa, ma la curiosità per l'epilogo della telenovela di Bubi la mantiene inchiodata alla panchina. In più, una comparsa improvvisa la fa scattare in piedi.
Su via Damasco sta circolando a passo d'uomo un carro funebre senza seguito. Trasporta una bara, forse è vuota, forse no. A Nunzia non interessa, il suo rapporto con la superstizione è irreligioso e repentino, fuorviante, perfino eretico – alla faccia della parvenza ortodossa. Si rizza come se il passaggio del carro funebre le avesse provocato uno spostamento d'aria. Poi indietreggia, viso terrorizzato, la mano infilata tra i seni, a stringere il cornino e il cammeo con la madonnina, quindi, sempre camminando come un gambero, s'infila nel suo portone e solo quando si serra dentro si sente un po' più protetta.

Marilù Oliva, Le sultane

(proff. Galeotti e Vecchi)


lessico - pag.1

non si capacita = non si spiega, non sa capire

bruciare le tappe = modo di dire che significa fare le cose più velocemente di quanto in realtà esse richiedano, oppure farle prima di avere l'età giusta, prima del tempo
Curiosità: l'origine di questo modo di dire risale a quando la posta veniva consegnata dai corrieri a cavallo: se avevano particolarmente fretta, saltavano alcune delle tappe del loro percorso.

assaporare = gustare con calma per sentire meglio il sapore o la sensazione piacevole (solitamente si dice del cibo)

epilogo = conclusione

repentino = veloce, rapido, superficiale

fuorviante = che porta fuori strada, che devia dalla via giusta, che confonde e porta all'errore

eretico = si dice di qualcosa che si allontana dalla dottrina ufficiale di una religione, nello specifico quella cattolica. Il termine eresia viene da una parola greca che significa "scelta"

ortodosso = si dice di ciò che resta fedele e aderente alla dottrina ufficiale di una religione, nello specifico quella cattolica. Il termine ortodossia deriva da una parola greca che significa "giusta dottrina", "opinione corretta".

Si rizza = si alza in piedi

cammeo = piccolo gioiello ottenuto incidendo una pietra per ottenere una immagine in bassorilievo

(proff. Galeotti e Vecchi)


guida - pag.1

Dal testo alla teoria

Nel brano ti abbiamo evidenziato un complemento di mezzo (col sangue e col sudore), e ti abbiamo sottolineato un complemento di modo (con soddisfazione). Entrambi possono essere trasformati nella proposizione subordinata corrispondente: "versando sangue e sudore" il primo, "provando una forte soddisfazione" il secondo. Confrontati con i compagni per verificare di aver compreso bene la teoria.

Prova a individuare altre subordinate di altri tipi per verificare se hai compreso le spiegazioni teoriche.

Prova a trasformare le subordinate nei rispettivi complementi o cerca dei complementi da trasformare in subordinate.

Nel testo sono presenti anche delle indipendenti? Saresti in grado di individuarle? Puoi provarci assieme ad un tuo compagno.

(proff. Galeotti e Vecchi)


guida - pag.2

Oltre il testo

Il brano offre lo spunto per parlare di superstizione: cosa ne pensi, cosa sai dell'argomento, qual è a tuo avviso il legame con la religione, quali sono i gesti scaramantici che più di frequente noti, fatti anche da personaggi celebri, quali sono i tuoi gesti scaramantici, se ne fai. Documentati e discutine in classe.

Puoi anche leggere la novella di Pirandello "La patente" in cui un uomo ritenuto uno iettatore e per questo motivo evitato da tutti, chiede alla legge che gli venga riconosciuta una patente per poter esercitare tale mestiere e così mantanere la famiglia. Oppure puoi vedere il video nelll'interpretazione di Totò. Puoi trovare entrambi al link con i testi letterari indicato sotto.

(proff. Galeotti e Vecchi)


teoria - pag.1

La proposizione strumentale è una proposizione che indica per mezzo di quale azione viene realizzato ciò che si dice nella reggente, cioè, come puoi facilmente intuire, svolge la funzione di complemento di mezzo o strumento nei confronti appunto del verbo della sua reggente.

Esempio: si impara tramite gli errori (complemento di mezzo) / si impara sbagliando (strumentale)

Le proposizioni strumentali, diversamente da tutte le altre subordinate, possono essere SOLO implicite, gli esempi e la tabella ti mostrano come:

Esempi: ascoltando e osservando (implicita col gerundio) si capiscono molte cose / con l'ascoltare e con l'osservare (implicita con l'infinito) si capiscono molte cose

FORMA
MODO DEL VERBO
ELEMENTO INTRODUTTIVO
implicita
gerundio
--
implicita
infinito
con

(proff. Galeotti e Vecchi)


esercizi - pag.1

ESERCIZIO 1

Lavorando in piccolo gruppo inventa 10 mezzi o strumenti, che scriverai nella forma di subordinate stumentali, per completare il periodo di cui ti forniamo la principale e un esempio:

Esempio: Si risolvono le cose ... vincendo al superenalotto ...

 

- Si risolvono le cose ....................................................................................

- Si risolvono le cose ....................................................................................

- Si risolvono le cose ....................................................................................

- Si risolvono le cose ....................................................................................

- Si risolvono le cose ....................................................................................

- Si risolvono le cose ....................................................................................

- Si risolvono le cose ....................................................................................

- Si risolvono le cose ....................................................................................

- Si risolvono le cose ....................................................................................

- Si risolvono le cose ....................................................................................

(proff. Galeotti e Vecchi)


esercizi - pag.2

ESERCIZIO 2

Trasforma le subordinate strumentali dell'esercizio 1 nel corrispondente complemento di mezzo o di strumento. Lavora e confrontati con un compagno per consolidare questa competenza.

(proff. Galeotti e Vecchi)


esercizi - pag.3

ESERCIZIO 3

Dopo aver svolto la discussione sulla superstizione che ti abbiamo proposto nella Guida, riscrivi il tuo testo inserendovi almeno 5 subordinate strumentali.

(proff. Galeotti e Vecchi)