La Proposizione (o Enunciato)
Frase complessa

testo - pag.1

La menzogna

Il brano è tratto dal secondo capitolo dell' "Introduzione alla Storia della mia famiglia" che rivela l'identità dell'io recitante, il suo ruolo nella vicenda e le circostanze che l'hanno indotta a scrivere

La vicenda della mia famiglia, col passar degli anni, rimaneva per me indecifrabile, e certi documenti e testimonianze, da me conservati, non me la spiegavano, ma la rendevano anzi più arcana, poichè offrivano un ricco lavoro alla fantasia. La fugace apparizione dei miei genitori, durata per me quanto durò l'infanzia, era stata d'una specie tanto conturbante che, in seguito, la mia memoria trasformò il loro dramma piccolo - borghese in una leggenda. E, come avviene ai popoli senza storia, su questa leggenda io mi esalto. La seconda eredità lasciatami dai miei fu una singolare qualità di paura. Bisogna sapere che io, per mia sorte, fui sempre di quelli che si innamorano in modo eccessivo e inguaribile, e dei quali nessuno mai s' innamora. Mia madre era stato il primo, e il più grave, dei miei amori infelici; e, in virtù di lei, fin dalla mia prima infanzia io conoscevo le più amare prove degli innamorati negletti.

 

Introduzione alla Storia della mia famiglia, di E. Morante

(prof. Chiodi)


lessico - pag.1

arcano (agg.) = che non si conosce e non è possibile conoscere. Sinonimi (misterioso, occulto)

fugace (agg.) = di cosa che ha breve durata, che termina o scompare presto. Sinonimo (effimero)

conturbante (agg.) =che suscita interiore turbamento, risvegliando inquietudini e stati d'animo fortemente emozionali. Sinonimi (eccitante, provocante)

negletto (agg.) = non preso in considerazione. Sinonimi (trascurato, abbandonato, sciatto)

(prof. Chiodi)


guida - pag.1

- In questa lezione si parla della frase complessa

- Dare la definizione di frase complessa in quanto insieme di frasi semplici che possono essere collegate tra loro o tramite congiunzioni coordinanti (e, o ecc...) o congiunzioni subordinanti (perchè, poichè ecc...). Esse sono dunque formate da più verbi. Es.: Leopardi era un poeta e scriveva poesie; Marco studiava molto poichè aveva un esame; Marina mangia una pizza e beve coca cola

- Individuare le frasi complesse all'interno del testo. Es.: E, come avviene ai popoli senza storia, su questa leggenda io mi esalto

- Provare a leggere il testo cercando di trasformare le frasi complesse in frasi semplici o minime. Risultato? Il senso del messaggio non è più così diretto come quello che l'autrice vuole comunicare

- Invitare gli studenti a comporre delle frasi complesse

- Invitare gli studenti a trasformare delle frasi complesse in frasi semplici

- Conclusione della lezione: nella lingua italiana le frasi complesse si utilizzano molto per trasmettere messaggi più articolati rispetto a quelli che comunica una frase semplice

(prof. Chiodi)


teoria - pag.1

La frase complessa (periodo) è un insieme di frasi semplici (proposizioni) legate tra loro in modo compiuto e chiuse da un segno di interpunzione forte. Le parole che la compongono si organizzano intorno a più predicati, ed è quindi costituita da più frasi semplici o proposizioni: si può dunque affermare che per ogni verbo si ha una proposizione

Le frasi semplici possono essere collegati tra loro in due modi: 

  • con una congiunzione coordinante = legame per coordinazione. Es.: Marina mangia e beve continuamente
  • con una congiunzione subordinante = legame per subordinazione. Es.: Marina mangia spesso perchè ha sempre fame

(prof. Chiodi)


esercizi - pag.1

1) Individua le frasi complesse nel testo di riferimento

2) Prova a formare delle frasi complesse utilizzando in ordine sparso i seguenti verbi: studiare, camminare, dormire, giocare, guardare, cucinare, lavorare

3) Trasforma le seguenti frasi minime in complesse:

Marina dormiva

Le pere sono mature

Luca ha studiato

Marco lavora

4) Prendi un articolo di un giornale, cerca le frasi complesse e rifletti su come sono collegate le une alle altre

(prof. Chiodi)