il Sintagma Nominale
la Apposizione

testo - pag.1

Capitolo IV

Questo brano è tratto dal capitolo IV de I Promessi Sposi in cui si narrano le vicende di Fra Cristoforo e qui in particolare, il pentimento del frate di fronte alla famiglia di colui che aveva ucciso

 

E taluno, che, per la cinquantesima volta, avrebbe raccontato come il conte Muzio suo padre aveva saputo, in quella famosa congiuntura, far stare a dovere il marchese Stanislao, ch'era quel rodomonte che ognun sa, parlò in vece delle penitenze e della pazienza mirabile d'un fra Simone, morto molt'anni prima. 

 

I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni

 

 

(prof. Chiodi)


lessico - pag.1

congiuntura (n.) = circostanza, occasione

far stare a dovere (espr.) = sconfiggere, umiliare

rodomonte (n.) = propriamente nome di un personaggio dell'Orlando innamorato di M. M. Boiardo e dell'Orlando furioso di L. Ariosto, un guerriero saraceno fortissimo, temerario e orgoglioso, che affronta con ostentato disprezzo ogni pericolo e avversità. Per antonomasia, come nome comune, individuo prepotente e spavaldo, che fa minacce o soprusi

(prof. Chiodi)


guida - pag.1

-L'obiettivo di questa lezione è di individuare il ruolo e il significato dell'apposizione

-Spiegare cosa sia l'apposizione evidenziando anche la distinzione in apposizione semplice e composta

-Individuare nel testo le apposizioni presenti, puntualizzando la differenza tra semplici e composte

-Fare esempi di frasi con apposizioni. Es.: Il dottor Bianchi riceve alle 15:00; Enrico, in qualità di responsabile dell'azienda, svolge un ottimo lavoro

-Far fare agli studenti frasi con apposizioni

-Provare a rileggere il testo eliminando le apposizioni presenti e vedere cosa cambia: ci si renderà conto che il senso del testo non viene alterato

-Conclusioni: l'apposizione ha un suo ruolo all'interno della frase in quanto serve a connotare e specificare meglio un nome. Ma è comunque sempre accessoria e non è necessaria alla espressività di un enunciato al contrario dell'attributo

(prof. Chiodi)


teoria - pag.1

Il termine apposizione deriva dal latino appositionem "cosa posta vicino". Infatti l'apposizione è un nome, solo o accompagnato da un attributo o da complementi, che si unisce ad un altro nome per determinarlo meglio. Es.: Il dottor Franco abita a Livorno; il fiume Tevere si trova a Roma. Come l'attributo, anche l'apposizione può riferirsi a qualsiasi elemento della frase che sia costituito da un nome e quindi al soggetto e tutti i complementi. L'apposizione può essere semplice se costituita da un solo nome, composta se costituita da una espressione più ampia. Essa per lo più si aggiunge direttamente al nome cui si riferisce; a volte però, è introdotta dalla preposizione "da", oppure da espressioni del tipo "come, quale, in qualità di, in funzione di, in veste di...". Es.: Claudio, da bambino, è caduto; mia sorella, in qualità di redattore, ha molte capacità; il giudice ha convocato Erica in qualità di testimone 

(prof. Chiodi)


esercizi - pag.1

1) Individua le apposizioni all'interno del testo e forma delle frasi con esse

2) Per ognuno dei nomi seguenti, scrivi una frase in cui il nome abbia la funzione di apposizione:

fratello, figlio, poeta, mammifero, sede, località

3) Nella seguenti frasi, distingui le apposizioni semplici dalle composte:

Quale consulente legale della nostra ditta, l'avvocato Rossi è molto in gamba

Ricordo che, da studente, cercavo sempre qualche lavoretto part time

In qualità di rappresentante di classe, ho chiesto un colloquio con il preside

Il ragionier Bassetti ha commesso molti errori

Mio zio, come medico, deve aggiornarsi molto

Ha telefonato Maria Luisa, la mamma di Luca

Il romanzo I Promessi Sposi è ambientato nel 600

(prof. Chiodi)