la Morfologia del Verbo
Verbi Bipronominali

testo - pag.1

Non gioco più (Mina)

Non gioco più
me ne vado
non gioco più
davvero
La vita e' un letto sfatto
io prendo quel che trovo
e lascio quel che prendo
dietro di me
Non gioco più
me ne vado
non gioco più
davvero

(proff. Arnoldi e Paini)


guida - pag.1

Nel testo è stata sottolineata l'espressione "me ne vado", composta dal verbo andare ("vado") e due particelle (me e ne): che valore hanno? Quello di "ne" è facilmente intuibile, ma "me"?

Ti vengono in mente altre espressioni simili?

"Me ne vado" per struttura è analogo a "diglielo"? Perché sì? O perché no?

(proff. Arnoldi e Paini)


teoria - pag.1

Quando i verbi incorporano due particelle pronominali sono detti Bipronominali. Per esempio, all'infinito la loro forma termina in -cisi, -sene, -gliela o altre coppie di pronomi.

Esempi:

darsela

farcela(il verbo fare ha un significato simile ma molto meno specifico)

sentirsela (il verbo sentire ha un significato molto diverso)

andarsene

cavarsela

Questi verbi sono declinabili: sentirmela, sentirtela, sentirsela.......

(proff. Arnoldi e Paini)


esercizi - pag.1

Es. 1 Scrivi una frase per ciascuno dei verbi bipronominali elencati nella teoria.

Es. 2 Trasforma la parte sottolineata nelle seguenti frasi in modo da usare un verbo bipronominale

  • Adesso mio figlio pratica la lotta!
  • Ho corso per un'ora: non riesco più a proseguire!
  • Mia madre è bravina in cucina.
  • Adesso ho dei clienti; ti chiamo appena usciranno.
  • Mio nonno è morto già un anno fa.

(proff. Arnoldi e Paini)