la Morfologia del Verbo
Verbi Riflessivi

testo - pag.1

Quando fa buio accenderemo un grande fuoco,
attaccheremo un maxi schermo e un grande gioco
E dopo inseguimenti vari e varie lotte
faremo tutti un grande bagno a mezzanotte
mi bagno, mi tuffo, mi giro e mi rilasso,
mi bagno, mi asciugo e inizia qui lo spasso
E mi ribagno, mi rituffo, mi rigiro e mi rilasso,
mi ribagno, mi riasciugo e ricomincia qui lo spasso
[…]

Ma dormiremo poche ore quanto basta
per poi svegliarci e rituffarci nella vasca
Mi bagno, mi tuffo, mi giro e mi rilasso,
mi bagno, m'asciugo e inizia qui lo spasso
E mi ribagno, mi rituffo, mi rigiro e mi rilasso,
mi ribagno, mi riasciugo e ricomincia qui lo spasso

[da Alex Britti, La vasca]

I verbi sottolineati sono tutti verbi riflessivi, cioè la forma verbale è sempre abbinata a una particella pronominale.

(proff. Arnoldi e Paini)


guida - pag.1

La canzone, allegra e divertente, tratta di una serata di festa fra amici.

Tutto il testo ruota attorno al binomio io/tu, al quale si riferiscono la maggior parte delle azioni: ecco perché il testo è pieno di forme riflessive.

(proff. Arnoldi e Paini)


teoria - pag.1

Sono verbi-specchio o verbi-boomerang: l'azione messa in moto da me (soggetto) ritorna su di me.

Esempio

io lavo i piatti = l'azione passa da me ai piatti

Io mi lavo = io lavo me stesso = l'azione parte da me e ritorna a me.

Sono dunque verbi che prevedono sempre una particella pronominale (mi, ti, si, ci, vi, si).

N.B. Questi verbi possono essere usati anche in forma attiva

Esempio

Io lavo i piatti; pettino il gatto; trucco la bambola…

(proff. Arnoldi e Paini)


teoria - pag.2

I verbi riflessivi, a seconda della funzione della particella e dell'immagine espressa, si dividono in:

  • Riflessivi propri: la particella equivale al complemento oggetto > io mi lavo.
  • Riflessivi impropri: la particella equivale al complemento di termine > io mi lavo le mani = io lavo le mani (compl. ogg.) a me (compl. di termine)
  • Riflessivi reciproci: l'azione espressa dal verbo è speculare > noi ci inseguiamo = io inseguo te e tu insegui me.

(proff. Arnoldi e Paini)


esercizi - pag.1

Esercizio 1. Trasforma il testo sostituendo al soggetto "io" il "tu" (ad esempio: "mi bagno" > "ti bagni") ed al soggetto "noi" il "voi" (ad esempio: "ci svegliamo" > "vi svegliate").

Esercizio 2. Scrivi un testo simile a quello proposto immaginando di trovarti in un prato con degli amici.

(proff. Arnoldi e Paini)