la Morfologia del Verbo
il Modo del Dubbio: Condizionale

testo - pag.1

Sospiri

"Vorrei, direi, farei..."

Che maniere raffinate ha il modo

condizionale,

mai che usi parole sguaiate,

non alza la voce per niente

e seduto in poltrona, sospira

gentilmente:       […]

Parlerei se volessi.

Volerei se potessi.

Mangerei dei pasticcini se ne

avessi!

C'è sempre un SE chissà perché,

questa sciocca congiunzione

ce l'ha tanto con me!"

[Gianni Rodari, Filastrocche in cielo e in terra]

(proff. Arnoldi e Paini)


guida - pag.1

Il modo condizionale indica, come ben spiega la filastrocca proposta, un desiderio, una preghiera, oppure qualcosa che avviene «se», a condizione che…

Tu hai dei sogni? dei desideri? Quali?

Che forma verbale hai usato per esprimerti?

(proff. Arnoldi e Paini)


teoria - pag.1

Il condizionale è il modo della condizione, cioè X avviene solo se si verifica y (a condizione che…)

Può trovarsi in frasi indipendenti e subordinate, per esprimere

Desiderio > sarei venuto volentieri

Dubbio > Cosa potrei dire?

Cortesia > potresti aiutarmi?

Ipotesi > secondo Luca, saresti un bugiardo

(proff. Arnoldi e Paini)


esercizi - pag.1

Esercizio 1: Nelle frasi seguenti indica se i verbi utilizzati indicano richiesta, dubbio, desiderio, ipotesi, opinioni, realtà condizionate.

- Non saprei dire con esattezza il colore dei capelli del ladro

- Direi che è ora di rinnovare il menù

- Ti voterei, se non fossi un rivale

- Vorrei che tu non mi disturbassi mentre riposo

- Se non piovesse, andrei al lago

- Se non ti conoscessi, penserei che sei un bugiardo

- Vorrei che tu mi dessi un aiuto a fare i compiti

- Non si direbbe che sei un Lord!

- Avrebbe voluto fare il medico e invece ha scelto di fare l'ingegnere

- Potrei fare una domanda?

(proff. Arnoldi e Paini)