la Morfologia del Verbo
l'Atteggiamento del Parlante: il Modo

testo - pag.1

IL VERBO SOLITARIO

Il povero Dario è malato: / ha il "verbo solitario"...

[…]

Domandatelo a lui come si sente, / qual è la causa del suo soffrire:

vi dirà, precisamente, /che sono i verbi in are, in ere e in ire.

Lo tormentano in tutti i modi: / indicativo, congiuntivo, eccetera.

Lo hanno perseguitato / nel tempo passato

(sia prossimo che remoto) / e poco ma sicuro

gran noia gli daranno / anche nel tempo futuro.

Che spasimi atroci / quando deve coniugare

nelle sue strane voci / un verbo irregolare...

Per fortuna non manca / un gerundio medicinale:

il malato, giocando, / dimentica ogni male.

[da Gianni Rodari, Il libro degli errori]

(proff. Arnoldi e Paini)


lessico - pag.1

Spasimo: dolore fisioco, acuto ed intenso, che spesso provoca anche contrazioni del corpo.

(proff. Arnoldi e Paini)


guida - pag.1

Rodari presenta nella sua filastrocca una serie di elementi che caratterizzano il verbo: quali?

Un tempo, soprattutto nelle scuole elementari, si usavano molto le filastrocche o i giochi di parole per aiutare i bambini a memorizzare i contenuti delle varie materie. Ne hai imparati anche tu? Quali?

(proff. Arnoldi e Paini)


teoria - pag.1

  • Il MODO indica come avviene l'azione, come il soggetto si pone rispetto all'azione.
  • I modi si dividono poi in:

 

Modi finiti = con la persona

Modi indefiniti = senza la persona

Indicativo

Congiuntivo

Condizionale

Imperativo

Infinito

Participio

Gerundio

(proff. Arnoldi e Paini)


esercizi - pag.1

Esercizio 1. Scrivi cinque frasi al modo indicativo (decidi tu il tempo), quindi volgile negli altri modi finiti.

Esercizio 2. Scrivi tre frasi che iniziano con "dicono che" e tre che iniziano con "pensano che", quindi trasformale in implicite (dicono di…/pensano di…).

Esercizio 3. Scrivi due frasi che iniziano con "quando" e due con "dopoché", quindi trasformale in forma implicita (gerundio e/o participio). Esempio: Quando studio, non voglio nessuno attorno > Studiando…

(proff. Arnoldi e Paini)