la Semantica del Verbo
i Verbi Funzionalmente Copulativi

testo - pag.1

Fantasticheria

 

Questo brano è tratto da Fantasticheria, il titolo di una novella di Giovanni Verga, tratta dalla raccolta Vita dei Campi del 1880, in cui vengono anticipati concetti che saranno il fulcro di altre opere di Verga, come I Malavoglia. Importante è il cosiddetto ideale dell'ostrica che si basa sulla convinzione che per coloro che appartengono alla fascia dei deboli è necessario rimanere legati ai valori della famiglia, al lavoro, alle tradizioni ataviche, per evitare che il mondo, cioè il "pesce vorace", li divori.

 

Proprio l'ideale dell'ostrica, e noi non abbiamo altro motivo di trovarlo ridicolo che quello di non esser nati ostriche anche noi. Per altro il tenace attaccamento di quella povera gente allo scoglio sul quale la fortuna li ha lasciati cadere mentre seminava principi di qua e duchesse di là, questa rassegnazione coraggiosa ad una vita di stenti, questa religione della famiglia, che si riverbera sul mestiere, sulla casa, e sui sassi che la circondano, mi sembrano, forse pel quarto d'ora, cose serissime e rispettabilissime anch'esse.

Fantasticheria, Verga

(prof. Chiodi)


lessico - pag.1

ostrica (n.) = mollusco marino molto apprezzato per le sue carni, con conchiglia divisa in due valve disuguali

tenace (agg.) = fermo, costante, ostinato

riverberare (v.) = colpire di rimando, riflettere la luce o mandare luce riflessa

ideale dell'ostrica (concetto) = si basa sulla convinzione che per coloro che appartengono alla fascia dei deboli è necessario rimanere legati ai valori della famiglia, al lavoro, alle tradizioni ataviche, per evitare che il mondo, cioè il "pesce vorace", li divori

(prof. Chiodi)


guida - pag.1

-L'obiettivo di questa lezione è quello di definire i verbi funzionalmente copulativi

-Definizione di questa categoria di verbi

-Ricerca di questi verbi nel testo, prenderne uno in considerazione, per esempio il verbo "nascere" e far comporre qualche frase con esso sia nella funzione copulativa sia in quella di predicato verbale

-Individuare un verbo predicativo (per esempio "seminare") e fare il confronto con un verbo funzionalmente copulativo

 Conclusioni: bisogna stare molto attenti al contesto in cui vengono utilizzati i verbi, in quanto proprio in virtù della teoria della valenza del verbo, esso può assumere diversi significati

(prof. Chiodi)


teoria - pag.1

Verbi intransitivi come nascere, crescere, morire, rimanere, restare, risultare, farsi sono definiti copulativi o funzionalmente copulativi. Questi verbi hanno di per sè un significato compiuto e quindi possono formare dei predicati verbali. Possono però anche funzionare da copula e formare un predicato nominale, quando sono seguiti da un aggettivo o da un nome che risultano loro necessari per avere un senso compiuto nel contesto della frase.

Quando sono usati come normali verbi intransitivi, accompagnati o meno da complementi volti a precisarne o espanderne il significato, essi costituiscono il predicato verbale. Es.: E' nato un bambino; Laura è rimasta a casa con gli zii; Paolo è cresciuto a Roma; Laura ha vissuto in Irlanda; ieri è morto Michele. Quando questi verbi sono seguiti da un nome o da un aggettivo che ne arricchiscono il senso riferendosi al soggetto possono verificarsi due casi:

1)il nome o l'aggettivo in questione risultano necessari al verbo perchè solo così il verbo acquista un significato pieno nell'ambito del contesto. In questo caso il verbo svolge una funzione copulativa. Es.: Quella donna morì povera; Paolo è nato ricco; quella donna vive sola

2)se invece il nome o l'aggettivo non risultano necessari al senso del verbo ma si limitano ad aggiungere un'informazione più o meno importante, relativa al soggetto, il verbo forma un normale presicato verbale e il gruppo nominale conserva la sua funzione di complemento predicativo del soggetto. Es.: La ragazza cantava felice; gli atleti correvano veloci; il tempo scorreva lento

(prof. Chiodi)


esercizi - pag.1

1)Componi una frase con i verbi crescere, nascere, morire, in cui essi abbiano la funzione di predicato verbale e la funzione di verbi copulativi

2)Laura è nata ricca; ieri è nato il mio nipotino; Paolo è tornato stanco da lavoro; Cesare è morto nel 44 c. C.; Mazzini è morto povero: discuti con l'insegnante sulla funzione di tali verbi

(prof. Chiodi)