la Semantica dell'Aggettivo
Aggettivi Interrogativi

testo - pag.1

I giardini di marzo

 

 ... Che anno è che giorno è 

questo è il tempo di vivere con te ...

(Lucio Battisti)

Pensieri e parole

 

Che ne sai di un bambino che rubava 
e soltanto nel buio giocava 
e del sole che trafigge i solai, che ne sai 
e di un mondo tutto chiuso in una via 
e di un cinema di periferia 
che ne sai della nostra ferrovia, che ne sai.

(Lucio Battisti)

(proff. Galeotti e Vecchi)


lessico - pag.1

trafigge: attraversa

solai: in un edificio è la struttura che divide un piano dall'altro facendo da soffitto per il piano sottostante e da pavimento per quello superiore

(proff. Galeotti e Vecchi)


guida - pag.1

Dal testo alla teoria

Puoi usare le due canzoni di Battisti per mettere a confronto aggettivi e pronomi interrogativi.

(proff. Galeotti e Vecchi)


teoria - pag.1

L'aggettivo interrogativo introduce una domanda su qualità, quantità o identità del nome cui si riferisce

- devi usarlo sempre prima del nome

- non devi mai farlo precedere dall'articolo

 

Esempio: che cosa hai acquistato?

(proff. Galeotti e Vecchi)


esercizi - pag.1

ESERCIZIO 1

Con un tuo compagno/a costruisci una catena di frasi con uno dei seguenti aggettivi interrogativi, in modo che ad ogni domanda segua una risposta essa stessa in forma di domanda. Vince la coppia che in cinque minuti costruisce la sequenza più lunga

Esempio: - quanta acqua vuoi bere? - quanta me ne dai? - quante borracce hai? - quante credi ce ne siano nello zaino? - ...

 

quanta, quale, quanto, che, quanti, quale, quante 

(proff. Galeotti e Vecchi)


esercizi - pag.2

 ESERCIZIO 2

 Correggi nelle frasi l'uso errato dell'aggettivo interrogativo, quando è necessario:

 

- Quanti calze hai comprato?

- Mi ricordi che città provieni?

- Quanto gelato hai detto che sei riuscito ad ingurgitare?

- "Ora non mi chiedere se puoi "dimmi quanti senso abbiamo noi" (adattamento da: Zucchero)

- "Dimmi allora a quanto cosa serve l'amore" (adattamento da: L. Carboni)

- "Lo sai questa parola quanta effetto che mi fa" (adattamento da: L. Carboni)

(proff. Galeotti e Vecchi)