Classificazione dell'Avverbio
Avverbi di Quantità

testo - pag.1

Bruno Mangiapatate era a tre quarti del dolce e andava fortissimo. Sembrava quasi che se la godesse.

Stava scalando una montagna ed era deciso ad arrivare in cima o a morire nel tentativo.

Per di più era perfettamente consapevole di avere un pubblico che in silenzio faceva il tifo per lui,

nella sfida che lo opponeva alla potentissima Spezzindue.

Da: Matilde di Roald Dahl      Ed. Salani

(prof. Verdona)


lessico - pag.1

Consapevole: è un aggettivo che indica una persona cosciente o informata di un fatto

o di una situazione.

Tifo: è un sostantivo maschile che ha un duplice significato. Può indicare la malattia causata dal germe

della Salmonella oppure la dimostrazione di entusiasmo a favore di una determinata squadra.

(prof. Verdona)


guida - pag.1

- L'obiettivo di questa lezione è di spiegare e imparare a riconoscere gli avverbi di quantità

- Definizione dell'avverbio di quantità in quanto parte invariabile del discorso che indica in modo indefinito una quantità o una misura in riferimento al verbo o ad un aggettivo

Es.: Paolo studia tanto ed è molto preparato; devo correre molto perchè ho bisogno di dimagrire; Luisa ultimamente ha letto poco

In queste tre frasi, gli avverbi di quantità "tanto, molto, poco" indicano una quantità indefinita dell'azione espressa dal verbo e dell'aggettivo. Se proviamo ad eliminarli dalle frasi cosa succede? 

Es.: Paolo studia ed è preparato; devo correre perchè ho bisogno di dimagrire; Luisa ultimamente ha letto

Esse hanno comunque un senso, per cui l'eliminazione dell'avverbio non lo altera. L'avverbio è appunto un'aggiunta, un di più che fornisce informazioni più dettagliate

Conclusioni: gli avverbi di quantità sono dunque elementi aggiuntivi all'interno della frase che rendono le informazioni date dal verbo o dall'aggettivo ancora più dettagliate

(prof. Chiodi)


teoria - pag.1

Usiamo gli avverbi di quantità, quando vogliamo esprimere una misura o una quantità, in maniera generica, indefinita.

Gli avverbi di quantità più comunemente usati sono:

tanto, molto, poco, assai, parecchio, interamente, minimamente, quasi, altrettanto ecc..

Le locuzioni avverbiali che troviamo più solitamente sono:

più o meno, all'incirca, a bizzeffe, del tutto, fin troppo, di gran lunga, su per giù ecc...

ATTENZIONE!!!!! Non confondiamo gli avverbi di quantità con gli aggettivi o i pronomi indefiniti. Le parole poco, troppo, tanto, molto, parecchio, altrettanto possono essere anche aggettivi o pronomi indefiniti.

Come possiamo riconoscerli? Prendiamo come esempio tre frasi:

- Ho mangiato poco gelato.  In questo caso poco è aggettivo perchè è seguito da un sostantivo (gelato)

- Ho mangiato poco.  In questo caso poco è avverbio perchè la sua forma è invariabie.

- Pochi mangiano il gelato. In questo caso pochi è un pronome indefinito maschile, plurale.

(prof. Verdona)


esercizi - pag.1

1) Individua nel brano di riferimento gli avverbi di quantità; poi prova a leggere il brano senza: cosa succede, quali sono le tue impressioni?

2) "Tanto, molto, poco, abbastanza, interamente" componi delle frasi con questi avverbi di quantità

3) Partendo dalla frase "Laura studia" aggiungi tutti gli avverbi di quantità possibili e vedi come cambia il significato

(prof. Chiodi)