Classificazione dell'Avverbio
Avverbi di Tempo

testo - pag.1

Più tardi quel giorno, cominciò a girare la voce che la direttrice si era ripresa

dallo svenimento ed era uscita da scuola a passo di marcia, con i denti stretti e il viso pallidissimo.

Il giorno dopo non si fece vedere.

All'ora di pranzo il signor Trillo, il vicedirettore, le telefonò per sapere se per caso stava poco bene.

Nessuno rispose... La casa era silenziosa e deserta, benchè ogni cosa fosse al suo posto.

Il signor Trillo salì al piano di sopra ed entrò in camera da letto. Anche qui tutto era in ordine,

ma quando cominciò ad aprire cassetti e armadi, scoprì che non c'erano più nè vestiti,

nè biancheria, nè scarpe.

Tratto da: Matilde di Roald Dahl    Salani Editore

(prof. Verdona)


lessico - pag.1

Girare la voce: Il verbo GIRARE, oltre a indicare l'azione di ruotare, può assumere altri significati

quando viene utilizzato in senso figurato. Possiamo dire girare un titolo di credito,

girare una questione e, come in questo caso, far girare una voce.  

(prof. Verdona)


guida - pag.1

- L'obiettivo di questa lezione è di spiegare l'avverbio di tempo e la sua funzione all'interno della frase

- Definizione dell'avverbio di tempo in quanto parte del discorso che indica e specifica il tempo di svolgimento dell'azione

Es.: Oggi sono andato a nuotare in piscina; ieri Luisa si è slogata una caviglia; talvolta mi capita di pensare ad un mio vecchio amico

In queste frasi gli avverbi di tempo "oggi, ieri, talvolta" specificano il tempo in cui avviene l'azione espressa dal verbo. Se proviamo a riscrivere queste frasi senza gli avverbi di tempo, hanno comunque un senso compiuto anche se si ha l'impressione che manchi qualcosa: Sono andato a nuotare; Luisa si è slogata una caviglia; mi capita di pensare ad un vecchio amico

- La posizione dell'avverbio di tempo nella frase, varia in base a ciò a cui si vuole dare rilievo. Proviamo, ad esempio, ad utilizzare una frase precedente:

Ieri Luisa si è slogata una caviglia - Luisa si è slogata una caviglia ieri

Nella prima frase, l'avverbio "ieri" è posto all'inizio perchè si vuole dare rilievo al tempo in cui è avvenuta l'azione; nella seconda frase è alla fine in quanto si vuol dare rilievo al fatto che Luisa si sia slogata la caviglia

Conclusioni: l'avverbio è un elemento determinante utilizzato per specificare il tempo di svolgimento dell'azione; la sua scelta, così come la sua posizione variano in base al messaggio che si vuole trasmettere

(prof. Chiodi)


teoria - pag.1

Avverbi di Tempo: subito, presto, tardi, prima, poi, adesso, domani, allora, oggi, ieri, già, sempre, spesso, talvolta, mai.

Locuzioni avverbiali: di giorno, di notte, al più presto, tra poco, una volta, un giorno, di quando in quando, di tanto in tanto, poco fa ecc...

(prof. Verdona)


esercizi - pag.1

1) Individua gli avverbi di tempo utilizzati nel brano di riferimento

2) Componi delle frasi in cui siano presenti avverbi di tempo

3) Nella seguente frase "Lucia studia" inserisci vari avverbi di tempo e nota come cambia il significato

(prof. Chiodi)