Classificazione dell'Avverbio
Avverbio Presentativo

testo - pag.1

La lettura atto di comunicazione? Ecco un'altra simpatica frottola da commentatori!

Quel che noi leggiamo, lo taciamo. Il piacere del libro letto lo teniamo spesso gelosamente segreto.

Da: Come un Romanzo  di Daniel Pennac     Ed. Feltrinelli

(prof. Verdona)


lessico - pag.1

Atto: questa parola ha molti significati. Se viene usata come aggettivo indica che qualcuno o

qualcosa è idoneo allo svolgimento di un determinato compito. Se la utilizziamo come sostantivo

vuole significare azione, gesto.

Frottola: è un sostantivo femminile singolare. Indica una "bugia" o meglio un'asserzione

priva di fondamenta.

(prof. Verdona)


guida - pag.1

- L'obiettivo di questa lezione è di individuare il cosiddetto avverbio presentativo

- Definizione di avverbio presentativo in quanto parte invariabile del discorso che si usa per presentare, indicare, mostrare un evento. L'unico avverbio di questo tipo in italiano è "ecco". Di solito si trova ad inizio frase e si unisce con i pronomi personali atoni mi, ti, ci ecc.

Es.: Eccoti! Ma dove eri finito? ; Eccomi, sono arrivata; Ecco qui il vostro gattino!

Come si può notare, in queste frasi l'avverbio "ecco" è utilizzato sempre per presentare qualcuno

- Se proviamo a riflettere su queste frasi per cercare un avverbio sostitutivo con la setssa funzione o l'eliminazione di "ecco", ci rendiamo conto che questo non è possibile

- Conclusioni: in italiano "ecco" è un avverbio specifico che non può essere sostituito con altri

(prof. Chiodi)


teoria - pag.1

Fa parte di questa catagoria il solo avverbio ecco, talvolta unito alle particelle pronominali

mi, ti ,ci, si, vi, lo, la, ne.

(prof. Verdona)


esercizi - pag.1

1) Individua l'avverbio presentativo in un testo di antologia a scelta

2) Componi delle frasi con l'avverbio presentativo

(prof. Chiodi)