Congiunzioni Coordinanti
Funzione

testo - pag.1

Poesia e storia

Il brano che segue è tratto da "La lettera al signor Chauvet" di A. Manzoni. In esso l'autore affronta il rapporto tra vero storico e vero poetico. Egli afferma che storia e poesia hanno per comune oggetto d'indagine il vero

Non so se sto per dire qualcosa che contraddice le idee accreditate; ma credo di dire una verità assai semplice affermando che l'essenza della poesia non consiste nell'inventare dei fatti. Questo genere di invenzione è quanto di più facile e di più insignificante esista nel lavoro della mente, e richiede bene poca riflessione e persino ben poca immaginazione. Perciò creazioni di questo genere si moltiplicano più che mai; mentre tutti i grandi monumenti poetici hanno a base avvenimenti tratti dalla storia, o - che in questo caso è poi lo stesso - da ciò che un tempo è stato considerato come storia. [...] Ma, si potrà dire, se al poeta si toglie ciò che lo distingue dallo storico, e cioè il diritto di inventare i fatti, che cosa gli resta?

 

La lettera al signor Chauvet, di A. Manzoni

(prof. Chiodi)


lessico - pag.1

accreditare (v.) = dare credito, rendere credibile, avvalorare

essenza (n.) = in filosofia, la realtà propria e immutabile delle cose, intesa soprattutto come la forma generale, l’universale natura delle singole cose appartenenti allo stesso genere o specie

(prof. Chiodi)


guida - pag.1

- L'obiettivo di questa lezione è di spiegare la funzione delle congiunzioni coordinanti

- Dare una definizione delle congiunzioni coordinanti in quanto parti invariabili del discorso che collegano elementi della frase o più proposizioni sullo stesso piano sintattico

Es.: Mangi il pane o la pizza; vuoi mangiare una pizza o preferisci cucinare un piatto di pasta? 

- Nella prima frase, la congiunzione "o" unisce due nomi che svolgono entrambi la funzione di complemento oggetto; nella seconda frase, la congiunzione "o" unisce tra loro due proposizioni principali coordinate

- Individuare nel testo di riferimento le congiunzioni coordinanti, soffermandosi sulla funzione: esse possono avere ad esempio funzione disgiuntiva, avversativa o conclusiva. Es.: Ti piace il pane o la pasta? mi piace tanto la pasta ma non il pane; non sono andato a scuola oggi perciò dovrai spiegarmi la lezione su Kant. Nella prima frase infatti, la congiunzione ha funzione disgiuntiva, poi avversativa e infine conclusiva

- Conclusioni: le congiunzioni coordinanti, in base al messaggio che si vuole trasmettere, hanno diverse funzioni

(prof. Chiodi)


teoria - pag.1

Le congiunzioni coordinanti uniscono e collegano due elementi della frase o due proposizioni all'interno di uno stesso periodo che abbiano la stessa funzione logica

Per esempio possono congiungere due nomi con la stessa funzione di soggetto, due nomi con funzione di oggetto, due aggettivi, due pronomi, due verbi con lo stesso soggetto o due proposizioni

Es.: Paolo e Veronica partiranno per Londra; io e te siamo inseparabili; Marina è bella ma antipatica; mangiamo il gelato dunque andiamo al cinema

(prof. Chiodi)


teoria - pag.2

Le congiunzioni coordinanti copulative collegano due frasi semplicemente accostandole tra di loro.

Le più comuni sono:

e, ed, anche, neanche, pure, nemmeno.

(prof. Verdona)


esercizi - pag.1

1) Componi quattro frasi contenenti congiunzioni coordinanti

2) Completa le seguenti frasi in modo opportuno, tenendo conto del valore della congiunzione coordinante:

  • Luca è caduto dalla bicicletta e...
  • Luca è caduto dalla bicicletta ma...
  • Ho finito la versione di latino dunque...
  • Ho finito la versione di latino tuttavia...
  • Il prof di latino è molto severo e...
  • Il prof di latino è molto severo ma...

3) Inventa frasi ed espressioni da collocare negli spazi vuoti in modo che le congiunzioni siano usate opportunatamente:

Non solo... ma anche

  • ...   dunque
  • ....  nè...  nè
  • ...  e
  • ...  anche
  • ...  oppure

(prof. Chiodi)