Enumerazione
Scopo e Caratteristiche

testo - pag.1

 

[…]. Arrivò Codoni con una pelliccia di lontra lunga fino ai piedi con bottoni rossi e
blu a coccarda. Con lui c'erano tre bambine e tre bambini. I bambini erano completamente
avvolti in sciarpe rossoblu che impedivano loro qualsiasi movimento,
e rotolavano come gli eroi dei western quando cercano di slegarsi. Le bimbe
erano vestite: una da torero, una da spazzacamino e una da Colombina, con un
vestito spiovente di pizzi […].


La strada era ostruita dalla banda Lanzarini, macellai, con una bandiera di quattordici metri, campanacci da mucche,
tamburi, maracas, bandoni di benzina, piatti da banda e zamponi chiodati.
Salirono in cinquantotto, già tutti senza voce: uno di loro suonò un colpo di gong e i due della Sempre Avanti lo massacrarono in pochi istanti. Contammo i bambini, che però si spostavano a una velocità tale che la stima era molto approssimativa.[…].
Ferrari ne contò centocinquantasei divisi in due squadre


[…].

 

La Trasferta. S. Benni, Bar sport, Milano, Mondadori,  1976

(prof. Pisani)


lessico - pag.1

rossoblù: bologna football club 1909, nota squadra di calcio emiliana

colombina: nome di una maschera veneziana della commedia dell'arte

vestito spiovente: che scende, che ricade in giù

maracas: strumento a percussione originario del Sudamerica

bandone: lamiera metallica

(prof. Pisani)


guida - pag.1

Si propone la lettura del racconto La Trasferta, tratto da Bar Sport di S. Benni.
La scrittura di Stefano Benni, scrittore, giornalista, poeta e umorista è un chiaro esempio di scrittura contemporanea. Lo scrittore spazia tra diversi generi narrativi raccontando storie comico-surreali e facendo largo impiego di espressioni ricavate dalla lingua d'uso. I suoi racconti sono anche sferrate e pungenti critiche ai comportamenti di massa.

L'autore oltre ad impiegare espressioni gergali tipiche del parlato ne inventa di nuove attraverso iperboli, metafore e altre figure retoriche o insoliti accostamenti, apprezzabili per la loro forza espressiva.

(prof. Pisani)


teoria - pag.1

CARATTERISTICHE
SCOPO

Dal latino enumerāre, enumerare, contare, consiste nell'elencazione di parole unite per asindeto (cioè senza congiunzioni come e, ma, o, ecc...), o per polisindeto (con due o più congiunzioni ripetute fra termini o frasi: e … e; o … o).

Esempi:


Enumerazione per asindeto

 


"…S'aprirà quella strada,
le pietre canteranno,
il cuore batterà sussultando,
come l'acqua nelle fontane.
…"


C. Pavese, Passerò per Piazza di Spagna.

Enumerazione per polisindeto

 


"…Benedetto sia 'l giorno, e 'l mese, e l'anno,
e la stagione, e 'l tempo, e l'ora, e 'l punto,
e 'l bel paese, e 'l loco ov'io fui giunto
de' due begli occhi che legato m'hanno.…"


F. Petrarca, Benedetto sia 'l giorno, Canzoniere.

  •  Crea l'effetto di accumulazione
  • Suscita una serie continua e incalzante di immagini e di significati

(prof. Pisani)


esercizi - pag.1

Esercizio n. 1 (Analisi)

Nel testo sono presenti strategie narrative che suscitano la risata: iperboleironia, paradosso, equivoci, gioco di parole, rovesciamento delle aspettative, procedimento di enumerazione. Individua nel testo alcuni esempi di queste tecniche e sottolineali.

(prof. Pisani)