il Focus della Azione
Concetto di Focus

testo - pag.1

L'ultimo viaggio e la morte di Gesualdo

Questo brano è tratto dal capitolo V, parte IV del romanzo Mastro don Gesualdo di Giovanni Verga in cui viene descritta la disperazione di Gesualdo nell'osservare la vita parassitaria della gioventù, l'ultimo colloquio del protagonista con la figlia Isabella e la morte desolata di Gesualdo in mezzo all'indifferenza e al pettegolezzo dei servi

Don Gesualdo non rispondeva; continuava a sbuffare supino. Il servitore tolse il paralume, per vederlo in faccia. Allora si fregò bene gli occhi, e la voglia di tornare a dormire gli andò via a un tratto. - Ohi! ohi! Che facciamo adesso? - balbettò grattandosi il capo. Stette un momento a guardarlo così, col lume in mano, pensando se era meglio aspettare un po', o scendere subito a svegliare la padrona e mettere la casa sottosopra. Don Gesualdo intanto andavasi calmando, col respiro più corto, preso da un tremito, facendo solo di tanto in tanto qualche boccaccia, cogli occhi sempre fissi e spalancati. A un tratto s'irrigidì e si chetò del tutto. La finestra cominciava a imbiancare. Suonavano le prime campane. Nella corte udivasi scalpitare dei cavalli, e picchiare di striglie sul selciato. Il domestico andò a vestirsi, e poi tornò a rassettare la camera. Tirò le cortine del letto, spalancò le vetrate, e s'affacciò a prendere una boccata d'aria, fumando

Mastro don Gesualdo, di Giovanni Verga

(prof. Chiodi)


lessico - pag.1

sbuffare (v.) = emettere con forza l'aria dalle froge, con riferimento a cavalli. Per estensione, con riferimento a persone, espirare con forza l'aria gonfiando le gote e tenendo la bocca socchiusa, in seguito a uno sforzo fisico oppure per manifestare insofferenza, impazienza, noia, sdegno

paralume (n.) = schermo che si mette intorno ad una sorgente di luce per ridurre l'effetto di abbaglio

fregare (v.) = passare più volte la mano o un oggetto condotto dalla mano sulla superficie d'un corpo, premendo con più o meno forza

chetare (v.) = far tacere, ridurre alla calma, acquietare 

cortina del letto (n.) = tenda del letto a baldacchino

(prof. Chiodi)


guida - pag.1

- L'obiettivo di questa lezione è di spiegare il concetto di focus

- Il focus di una frase è l'elemento su cui viene concentrata l'attenzione in quanto parte di maggiore rilevanza informativa. Es.: Luca mangia la mela / La mela è mangiata da Luca. In entrambe le frasi il significato è lo stesso ma nella prima l'attenzione ricade su Luca che è il soggetto e dunque l'agente, nella seconda l'attenzione ricade invece sulla mela in quanto complemento oggetto e paziente che subisce l'azione. Come osservato dunque, dal punto di vista semantico nella prima frase il focus è sul soggetto che è agente, nella seconda frase il focus è sul complemento oggetto che è il paziente mentre il soggetto diventa complemento d'agente. Inoltre nella prima frase il verbo è nella forma attiva, nella seconda è in forma passiva

- Fare qualche esempio: La nonna legge una favola; il miele è prodotto dalle api; Laura studia il greco; il topo è inseguito dal gatto; il muratore costruisce una casa; la mamma beve il caffè; il mare è agitato dal vento

- Individuare e selezionare qualche frase all'interno del testo di riferimento e discutere sul focus

- Far fare agli studenti esempi di frasi facendone spiegare il focus

- Prendere insieme agli studenti un passo di antologia e discutere con loro sul focus di diverse frasi

- Conclusione: si può osservare che quando il focus è il soggetto, la costruzione della frase si basa sul verbo di forma attiva, quando il focus invece è il complemento oggetto, la costruzione della frase si basa sul verbo di forma passiva 

(prof. Chiodi)


teoria - pag.1

Il focus di una frase è la parte di maggiore rilevanza informativa e sulla quale si concentra l'attenzione di colui (ascoltatore se il messaggio è verbale, lettore se il messaggio è scritto) che riceve il messaggio.

I livelli di analisi strutturale di una frase sono tre: sintattico, semantico e psicologico. In particolare la struttura semantica è in diretta dipendenza del focus: infatti, chi trasmette un messaggio lo struttura in base a come vuole catturare l'attenzione quindi a dove vuole focalizzare l'attenzione. Es.: Luca mangia la mela  /  La mela è mangiata da Luca = nella prima frase l'attenzione ricade su Luca che è l'agente, nella seconda sulla mela che è il paziente e che subisce l'azione

(prof. Chiodi)


esercizi - pag.1

1) Spiega alla tua insegnante cosa è il focus e scrivi delle frasi come esempio

2) Individua nel testo alcune frasi e spiega il focus

3) Quale è il focus in queste frasi?

  • Il bidello chiude la finestra, pulisce i banchi, riordina l'aula
  • La mamma prepara la colazione alla figlia
  • La macchina è aggiustata dal meccanico
  • Laura prepara Aurora per la scuola
  • Marina osserva il bel tramonto
  • Quel quadro è stato dipinto da Picasso

4) Prova a cambiare il focus delle frasi precedenti

(prof. Chiodi)